Ce site utilise des cookies techniques ou assimilés et des cookies de profil de tierces parties sous forme agrégée pour rendre plus simple la navigation et assurer l'utilisation des services. Pour en savoir plus ou bloquer tous les cookies ou certains, consultez notre Cookie Policy. En fermant ce bandeau, vous acceptez l'utilisation des cookies.

Près
Ordre Souverain Militaire et Hospitalier de Saint-Jean de Jérusalem de Rhodes et de Malte.

Communiqués de presse

Rinnovato Accordo di Cooperazione tra Ministero Difesa e Sovrano Ordine di Malta

30/01/2014

La Convenzione per l’impiego del corpo militare nell’ambito sanitario è stata ratificata dal ministro della Difesa Mauro e dal Gran Cancelliere del Sovrano Ordine di Malta Mazery

Il Ministro della Difesa Mario Mauro e il Gran Cancelliere del Sovrano Militare Ordine di Malta Jean-Pierre Mazery hanno firmato ieri, 29 gennaio, il nuovo Accordo di cooperazione tra la Difesa italiana e il Sovrano Ordine di Malta. La Convenzione riguarda lo stato giuridico, il reclutamento, l’avanzamento, il trattamento economico, la mobilitazione e l’impiego del Corpo Militare dell’Associazione dei Cavalieri Italiani del Sovrano Militare Ordine di Malta. “Questa firma rafforza il profondo legame che ci unisce e conferma l’importanza della collaborazione tra la Difesa e il Sovrano Militare Ordine di Malta” ha detto il Ministro Mauro..

“Oggi – ha detto il Gran Cancelliere del Sovrano Militare Ordine di Malta Jean Pierre Mazery – si è rinnovato il rapporto tra l’Ordine di Malta e lo Stato Italiano che dura da 130 anni”, da quando cioè fu stipulata la prima convenzione che impegnò l’Associazione dei Cavalieri Italiani ad affiancare l’Esercito Italiano nel campo sanitario e del soccorso.

Il personale militare dell’Ordine di Malta si è distinto al fianco della Sanità Militare nei due conflitti mondiali e in tutte le calamità naturali che hanno flagellato l’Italia, dal terremoto di Messina nel 1908 al terremoto in Emilia del 2012. Attualmente il personale del Corpo Militare, ausiliario dell’Esercito Italiano, ammonta a circa 600 iscritti tra Ufficiali, Sottufficiali e truppa. Personale che in diverse occasioni, come ad esempio l’emergenza umanitaria sull’isola di Lampedusa, fornisce un prezioso contributo di assistenza e soccorso.

Tra le novità inserite nell’accordo siglato ieri la costituzione di una Commissione consultiva composta da personale della Difesa e del Sovrano Ordine di Malta, l’apertura a nuove professionalità (odontoiatri, psicologi, biologi e architetti) e la possibilità di arruolamento estesa a personale in congedo di tutte le Forze Armate.

Alla firma della Convenzione, avvenuta nella sala degli Eroi della Pace del Ministero della Difesa, erano presenti tra gli altri il Sottosegretario di Stato alla Difesa Sen. Roberta Pinotti, il Capo di Stato Maggiore della Difesa Ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Generale Claudio Graziano, il Segretario Generale della Difesa Generale Enzo Stefanini. Per l’Ordine di Malta erano presenti l’Ambasciatore dell’Ordine presso la Repubblica Italiana Giulio Cesare di Lorenzo, il Vice Commissario dell’Acismom con delega al Corpo Militare Marchese Narciso Salvo di Pietraganzili, il Comandante del Corpo f.f. Colonnello Mario Fine.

rinnovato accordo di cooperazione tra ministero difesa e sovrano ordine di malta

Ordre Souverain Militaire et Hospitalier de Saint-Jean de Jérusalem de Rhodes et de Malte.

Palais Magistral, Via Condotti, 68 – Rome – Italie

Tél. +39.06.67581.1 | [email protected]