Questo sito utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, si acconsente all'uso dei cookie.

Chiudi
Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Notizie

Il Gran Maestro riceve il Principe Alberto di Monaco

Roma, 15/10/2009 


I progetti di cooperazione umanitaria avviati dall’Ordine di Malta in collaborazione con il Principato di Monaco ed il comune impegno per la salvaguardia delle risorse ambientali sono stati al centro dei colloqui fra il Gran Maestro del Sovrano Militare Ordine di Malta Fra’ Matthew Festing ed il Principe Alberto di Monaco, ricevuto in visita ufficiale nella Villa Magistrale, a Roma.

Arrivato alle 11 in punto, accolto dal picchetto d’onore e dall’esecuzione degli inni ufficiali del Principato e dell’Ordine, il Sovrano monegasco è rimasto a colloquio con il Gran Maestro per circa mezz’ora. Fra’ Matthew Festing ha ricordato il principe Ranieri, che visitò l’Ordine con la principessa Grace nel 1957, in occasione dell’allacciamento delle relazioni ufficiali fra i due Stati, divenute relazioni diplomatiche (rappresentanze permanenti) nel 2007. Tale passo costituisce “un mutuo riconoscimento della disinteressata ed imparziale assistenza umanitaria che viene portata avanti sia dall’Ordine che dal Principato” ha detto il Gran Maestro. Un risultato di tale collaborazione, ha aggiunto, è la cooperazione attivata con alcuni paesi dell’Africa e del Medio Oriente, grazie alla quale ogni anno alcuni bambini cardiopatici vengono individuati dall’ambasciata dell’Ordine e portati nel Principato per essere operati nel rinomato Centre Cardio-Thoracique di Monaco.

Il Gran Maestro ha elogiato “i notevoli sforzi” che il principe Alberto II sta portando avanti con la sua Fondazione per sensibilizzare l’opinione pubblica per la protezione dell’ambiente dai cambiamenti climatici, per una più equa distribuzione delle risorse idriche e per il contrasto alla desertificazione. Fra’ Matthew Festing ha ricordato come l’accesso all’acqua potabile è una delle forme più importanti di prevenzione dalle malattie e che, specialmente nei paesi in via di sviluppo, i nuovi metodi di coinvolgimento delle comunità assicurano che le popolazioni comprendano l’importanza di raccogliere, trattare e salvaguardare questa risorsa. “Migliaia di nostri volontari in servizio in Cambogia, India, Indonesia, Myanmar, Pakistan, Sri Lanka” ha detto “formano le popolazioni su come conservare l’acqua e sugli effetti dei cambiamenti climatici”. L’esperienza di 900 anni dell’Ordine nell’assistenza umanitaria, ha concluso, “viene oggi messa a disposizione anche per l’educazione ambientale, dove nuove sfide ci attendono”.

Sorridente e disteso, il Principe Alberto II si è detto “sempre più ammirato della dedizione instancabile” che i Cavalieri di Malta dimostrano in tutto il mondo, recando “soccorso e compassione” a uomini e donne “provati dalla vita o dai conflitti” e testimoniando “con coraggio e umiltà” quei principi di carità che sono stati loro tramandati da molte generazioni. “Le vostre opere” ha detto “attestano il valore insostituibile della gratuità e dell’aiuto disinteressato in un mondo in cui il profitto e lo scambio sembrano troppo spesso gli unici criteri di riferimento”.

Il Gran Maestro ha conferito al Principe il Collare dell’Ordine al Merito melitense e gli ha regalato un volume sull’assedio di Rodi nel 1523. Alberto II ha contraccambiato conferendo a Fra’ Matthew Festing la Gran Croce dell’Ordine di San Carlo e donandogli un volume sui Signori e Principi di Monaco.

La visita si è conclusa con una colazione in onore del Sovrano monegasco nel giardino settentesco della Villa, alla quale hanno preso parte circa un centinaio di invitati.

gran maestro riceve principe alberto monaco

Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Palazzo Magistrale, Via Condotti, 68 – 00187 Roma – Italia

Tel. +39.06.67581.1, [email protected]