Notizie

Fra’ Matthew Festing in visita di Stato in Austria

Roma, 02/03/2012

Gli incontri con i vertici dello Stato e alla sede delle Nazioni Unite a Vienna

Il Presidente federale austriaco Heinz Fischer in occasione della visita di Stato del Gran Maestro Fra’ Matthew Festing in Austria ha reso omaggio all’impegno e ai progetti umanitari sviluppati in ogni parte del mondo dall’Ordine di Malta. Nel Palazzo dell’Hofburg di Vienna il Presidente ed il Gran Maestro hanno discusso argomenti tra i quali la tragedia umanitaria in Siria, la primavera araba e la conferenza “Dialogo delle civiltà”, che si terrà nel febbraio 2013 nella capitale austriaca.

“Nel 1956 quando ero un giovane studente – ha dichiarato il Presidente Heinz Fischer durante la conferenza stampa che è seguita all’incontro – ho manifestato contro la brutale repressione della rivolta ungherese da parte delle truppe sovietiche. E’ in quel frangente che ho ammirato i giovani volontari dell’Ordine di Malta che, provenienti da numerosi paesi, erano nelle strade per aiutare i profughi ungheresi”. L’Austria e il Sovrano Ordine di Malta, ha proseguito il Presidente “sono legati da 800 anni di storia. Vale a dire 800 anni di cooperazione armoniosa soprattutto nel settore umanitario”.

Il Gran Maestro ha espresso la sua personale gratitudine al Presidente per il continuo supporto dato dalle autorità centrali e locali austriache alle attività sviluppate dalla Divisione Ospedaliera del Gran Priorato d’Austria il Malteser Hospitaldienst. Nel 2011 “i volontari dell’Ordine hanno svolto più di 100.000 ore di servizi sociali fornendo assistenza ai disabili, pronto soccorso medico, trasporti in ambulanza e di emergenza in caso di catastrofi naturali. Particolare attenzione è stata data agli anziani, le persone sole e ai disabili”. Il Gran Maestro ha ringraziato la popolazione austriaca per le generose donazioni effettuate all’Ospedale gestito dall’Ordine nei territori palestinesi e per i progetti specifici realizzati in Pakistan, Haiti, Africa orientale e Giappone. Grazie a questo generoso contributo, l’Ordine ha potuto aiutare 326.000 persone nel bisogno.

In serata il Presidente Fischer ha offerto in onore del Gran Maestro un pranzo di Stato nel Palazzo dell’Hofburg, al quale hanno partecipato oltre 100 persone: ministri, ambasciatori, autorità religiose, personalità del mondo dell’economia e della cultura.

Gli incontri del Gran Maestro
Durante la sua visita, il Gran Maestro ha avuto colloqui con il Cancelliere federale Werner Faymann e con Vice-Cancelliere e il ministro degli Esteri Michael Spindelegger. Nel programma anche un incontro con il sindaco di Viena Michael Häupl.

Nel corso della visita due autombulanze sono state donate al Gran Priorato d’Austria per i servizi di pronto soccorso medico.

La visita all’ONU e la firma di due accordi di cooperazione
A Vienna il Gran Maestro è stato ricevuto dal direttore generale dell’Ufficio delle Nazioni Unite, Yury Fedotov. I colloqui hanno riguardato questioni di interesse comune: la tratta di esseri umani e il traffico dei migranti, le misure anti-corruzione, HIV/AIDS, la prevenzione e il trattamento dell’abuso di sostanze stupefacenti tra i giovani, e i problemi sociali che circondano la violenza contro le donne.

In questa occasione il Gran Cancelliere Jean-Pierre Mazery ha firmato una dichiarazione congiunta tra l’Ordine di Malta e l’UNODC, Ufficio delle Nazioni Unite per la lotta alla droga e al crimine. La dichiarazione stabilisce un quadro per la cooperazione in settori di reciproco interesse. Yury Fedotov ha accolto con favore la firma della dichiarazione congiunta: “Mi aspetto che una più stretta collaborazione con l’Ordine di Malta darà maggiore risonanza e visibilità alle campagne UNODC, come quelle per evitare il traffico di esseri umani, l’abuso di droga e la corruzione”.

Successivamente, il Gran Maestro ha incontrato Yukiya Amano, Direttore generale dell’AIEA, l’Agenzia internazionale per l’energia atomica, con l’obiettivo di sostenere il Programma d’Azione per le terapie contro il cancro (PACT). Il Programma sviluppato dall’AIEA mira ad accrescere la capacità degli Stati a basso e medio reddito nel compito difficilissimo di combattere il cancro e di creare centri radioterapici regionali di eccellenza.

La visita in Stiria
Il Gran Maestro e la sua delegazione si sono poi recati nella regione della Stiria, nel sud est del paese, ospiti del Gran Priorato d’Austria. Qui il Gran Maestro ha visitato le attività dell’Ordine di Malta nella regione.