Questo sito utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, si acconsente all'uso dei cookie.

Chiudi
Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Notizie

L’appello dell’Ordine di Malta per il terremoto in Asia

Roma, 31/12/2004 


Con il numero dei morti salito a 120.000 ed in aumento di ora in ora, ed oltre mezzo milione di feriti, l’emergenza adesso è aiutare i sopravvissuti al devastante maremoto di domenica scorsa.

Sono tra i tre e i cinque milioni, secondo fonti ufficiali, le persone nel Sud-Est asiatico prive delle risorse necessarie alla sopravvivenza. Mancano l’acqua potabile, rifugi per la notte, cibo, medicine, assistenza medica. Le popolazioni locali sono estremamente vulnerabili ed in serio pericolo di vita.

I Corpi di Emergenza dell’Ordine di Malta (ECOM) – l’organismo di soccorso internazionale dell’Ordine – hanno concentrato gli interventi in India e Tailandia. In India gli aiuti sono stati attivati il 26 dicembre stesso. In Tailandia un team è arrivato nella regione di Phuket il 28 dicembre e ha iniziato le operazioni di soccorso con la distribuzione di cibo e attrezzature.

A causa della dimensione della tragedia, le necessità sono enormi.

Se volete contribuire all’intervento umanitario dell’Ordine di Malta per aiutare le vittime del devastante maremoto in Asia, potete effettuare una donazione sul seguente conto corrente bancario dell’Ordine di Malta:

c/c Associazione Cavalieri Italiani Ordine di Malta

Banca Intesa

ABI 03069 – CAB 05076 – c/c 000000300136

Causale: Aiuto vittime maremoto

In India le operazioni di soccorso sono iniziate il 26 dicembre stesso, attraverso il partner locale dei Corpi di Emergenza nella diocesi di Marthandam, e sono state successivamente estese alla diocesi di Trivandrum. Il distretto di Kanniyakumari tra Thangapatnam e Colachel è stato duramente colpito: 2000 sono i morti, 7000 le abitazioni che sono andate distrutte. L’Ordine di Malta sta distribuendo cibo, vestiario e medicine. Insieme all’Associazione Sanitaria Cattolica Indiana (CHAI), l’Ordine di Malta sta fornendo assistenza medica ai bisognosi. I Corpi di Emergenza dell’Ordine hanno esteso gli aiuti alla costa est dell’India e stanno valutando la situazione a Pondicherry e Kollam, a Kerala.

In Tailandia un team dei Corpi di Emergenza dell’Ordine è arrivato nella regione di Phuket il 28 dicembre. Ha iniziato a fornire aiuti distribuendo cibo, coperte e materassi ai più poveri abitanti della duramente colpita città di Phang-Nga e della provincia di Ranong. Nella provincia di Phang-Nga, l’Ordine di Malta insieme alle associazioni locali fornirà a 2000 famiglie generi alimentari e non. Tutti i beni vengono attualmente comprati a livello locale. A causa della completa distruzione dei sistemi di telecomunicazioni in quest’area, le informazioni arrivano molto lentamente.

I morti accertati sono oltre 120.000. I corpi vengono seppelliti in fosse comuni per evitare la diffusione di epidemie, Il fattore tempo è decisivo:la speranza di trovare superstiti diminuisce di ora in ora; la completa distruzione delle infrastrutture – vaste sono le distese di macerie – rendono l’accesso e le operazioni di soccorso estremamente difficili. Gli ospedali, se ancora intatti, sono sovraffollati per curare adeguatamente i feriti. Il collasso degli impianti di telecomunicazioni impedisce il coordinamento. La mancanza di aqua potabile resta un elemento di grande preoccupazione.

Attualmente il fattore più importante è riuscire a fornire senza impedimenti burocratici aiuti umanitari di emergenza – ripari, cibo, vestiario – alle centinaia di migliaia sradicati dalla calamità

Per ulteriori informazioni è possibile scrivere al seguente indirizzo:

[email protected]

lappello dellordine di malta per il terremoto asia

Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Palazzo Magistrale, Via Condotti, 68 – 00187 Roma – Italia

Tel. +39.06.67581.1, [email protected]