Questo sito utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, si acconsente all'uso dei cookie.

Chiudi
Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Notizie

Dichiarazione dell’Ordine al summit mondiale sulla società dell’informazione

Roma, 27/11/2005 


Summit Mondiale sulla Società dell’Informazione

Tunisi, 16 – 18 novembre 2005

Discorso pronunciato da Franz Harnoncourt-Unverzagt, Presidente del Consiglio delle Comunicazioni, Rappresentate personale di S.A.E. il Gran Maestro.

Senza comunicazione non c’è comprensione, senza comprensione non vi è pace.

L’importanza di questo summit mondiale delle Nazioni Unite sulla società dell’informazione è di identificare in che modo sia possibile utilizzare le tecnologie della comunicazione – in maniera efficace e realistica – per aiutare i poveri, i bisognosi e gli analfabeti nei paesi in via di sviluppo. L’Ordine di Malta riconosce e plaude alla necessità di accrescere l’informazione attraverso i mezzi offerti dalla tecnologia. Mezzi in grado di ridurre la povertà, diffondere la conoscenza e l’informazione e quindi promuovere good practice in ogni ambito.

Per novecento anni l’Ordine di Malta si è preso cura dei poveri e degli ammalati, senza distinzione di razza, di nazionalità, età o religione. In questo secolo sosteniamo gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio definiti dalle Nazioni Unite; obiettivi che hanno come scopo non solo di ridurre la povertà, ma anche di ampliare la diffusione della libertà e della democrazia, di aumentare il livello generale di vita dell’umanità e, al fine di raggiungere questi obiettivi, di ridurre il divario digitale.

Il lavoro dell’Ordine nel mondo si concentra nello sviluppo delle condizioni in cui vivono le società. In particolare forniamo aiuto in campo sanitario, insegniamo a ricostruirsi una vita agli individui che sono affetti da malattie, vittime di conflitti o eventi drammatici quali terremoti, inondazioni ed uragani. Sviluppiamo programmi educativi per i bambini, progetti per uscire dalla tossicodipendenza per i giovani, forniamo terapie per la lebbra e per madri e figli sieropositivi.

Il Malteser International, il corpo di soccorso internazionale dell’Ordine, fornisce aiuti tempestivi alle popolazioni in stato di necessità. I medici, i sanitari ed i volontari dell’Ordine – che si diramano dalle nostre 56 organizzazioni nazionali ed internazionali – si dedicano ad assistere coloro che sono ai margini della società, qualunque ne sia il motivo: malattie, handicap fisici o mentali, disastri naturali.

Nella nostra società dell’informazione, l’Ordine di Malta ha a cuore in particolare i principi che si basano sul rispetto dell’umanità e dell’ambiente. Questi principi sono i valori che i membri dell’Ordine di Malta sono impegnati a seguire: amare e servire il nostro prossimo con spirito Cristiano. E’ questo lo spirito che guida l’Ordine oggi. E’ questo lo spirito che l’Ordine considera altamente compatibile con gli obiettivi di grande rilievo definiti dalle Nazioni Unite, e per i quali siamo pronti ad offrire la nostra collaborazione, sia sul piano del confronto, che con un coinvolgimento professionale e fattivo.

L’Ordine di Malta accoglie con favore e promuove ogni sforzo e progetto presentato durante questa conferenza che aiuti a migliorare le condizioni di vita e di lavoro dei paesi più poveri, attraverso politiche generali di sviluppo delle comunità, l’assistenza medica, l’istruzione, l’accrescimento delle conoscenze e della partecipazione.

dichiarazione dellordine al summit mondiale sulla societa dellinformazione

Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Palazzo Magistrale, Via Condotti, 68 – 00187 Roma – Italia

Tel. +39.06.67581.1, [email protected]