Questo sito utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, si acconsente all'uso dei cookie.

Chiudi
Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta
*

Notizie

Emergenza Libano

Roma, 27/07/2006 


Riportiamo qui di seguito il testo della lettera inviata da Jean-Pierre Mazery, Gran Cancelliere e da Albrecht Boeselager, Grande Ospedaliere, a tutte le istituzioni dell’Ordine.

Abbiamo appena ricevuto da S.E. Marwan Sehnaoui, Presidente dell’Associazione Libanese la seguente lettera:

“La situazione in Libano è drammatica. Le infrastrutture di base, in particolare nel Libano del sud e nella valle della Bekaa sono state distrutte. Il Libano è completamente paralizzato. Anche i mezzi che percorrono le autostrade vengono arbitrariamente distrutti. La soluzione di questa crisi richiederà tempo. La popolazione è in grave difficoltà, i bisogni sono numerosi e aumentano di giorno in giorno.

I nostri centri medici, dislocati in tutto il Libano stanno operando con notevole impegno e noi dobbiamo aumentare i nostri sforzi per aiutare i poveri e gli ammalati. Il loro numero sta crescendo in maniera allarmante. Più di 500.000 civili sono profughi nel loro stesso paese.

La presenza della nostra Croce di amore nel mezzo di tutte le differenti comunità che compongono il Libano è da un lato espressione vitale del MESSAGGIO LIBANESE così come descritto da Papa Giovanni Paolo II , e dall’altro simbolo insieme di conforto morale e di urgente necessità per le comunità cristiane. L’insieme di questi elementi aiutano i Cristiani a rimanere nella loro patria invece di cercare di emigrare. E’ la nostra partecipazione alla difesa della fede in questa parte del mondo.

Le nostre reali necessità sono di natura finanziaria, per permettere ai nostri centri medici di continuare ad operare, mentre il lavoro si è decuplicato, e per poter fornire medicine ed alimenti per rispondere a questa catastrofe umanitaria.

Nel frattempo, pregate per noi. Grazie per il vostro aiuto”.

S.A.E. il Principe e Gran Maestro ed il Sovrano Consiglio fanno appello a tutti i membri dell’Ordine e a tutti coloro che possono, a contribuire all’impegno dell’Associazione Libanese dell’Ordine e dei suoi dieci centri medici.

Donazioni a favore degli interventi umanitari dell’Ordine di Malta in Libano posso essere effettuate sul seguente conto corrente dell’Associazione Libanese dei Cavalieri di Malta:

Banca: Banque Audi Dora Beyrouth Liban

Numero di conto: 089043 – 461 – 002 005 34
Swift Code: AUDBLBBX

Questi aiuti permetteranno all’Associazione Libanese di acquistare medicine che in questo momento sono estremamente necessarie.

Con i nostri confraterni saluti

Jean-Pierre Mazery, Gran Cancelliere – Albrecht Boeselager, Grande Ospedaliere

emergenza libano

Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Palazzo Magistrale, Via Condotti, 68 – 00187 Roma – Italia

Tel. +39.06.67581.1, [email protected]