Questo sito utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, si acconsente all'uso dei cookie.

Chiudi
Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Notizie

Libano, Congo ed est Europa: esempi di solidarietà dal rapporto 2006 dell’Ordine di Malta

Roma, 07/12/2006 


Si è svolta a Roma lo scorso 5 dicembre, alla presenza del Gran Maestro Fra’ Andrew Bertie, l’annuale Conferenza dal titolo “Dal mondo per il mondo”, divenuta una delle più significative occasioni di confronto sulle attività mediche e di soccorso umanitario internazionale svolte dall’Ordine di Malta.

Al centro dell’incontro: Libano, Congo, Est europeo. Un trittico di esempi eccellenti, selezionati dal lunghissimo elenco di progetti umanitari dell’Ordine di Malta. Promossa dal Gran Cancelliere Jean-Pierre Mazery e dal Grande Ospedaliere Albrecht von Boeselager, la conferenza – che si è svolta a Palazzo Marini, sala conferenze della Camera dei Deputati Italiana – ha visto la partecipazione del Corpo diplomatico accreditato presso l’Ordine di Malta, di alte personalità della Santa Sede, di rappresentanti delle Istituzioni italiane, oltre ai membri del Governo dell’Ordine e a numerosi suoi ambasciatori.

Il primo intervento ha affrontato la situazione nella “terra dei cedri”, una terra difficile dove guerre e violenze non hanno impedito all’Associazione libanese dell’Ordine – come descritto dal suo presidente Marwan Sehnaoui – di curare, nutrire, ospitare oltre 500mila profughi nei dieci centri gestiti dall’Ordine, molti dei quali hanno continuato ad operare sotto i bombardamenti e praticamente in condizioni da “prima linea”.

Il simposio si è poi concentrato sulla Repubblica Democratica del Congo, in cui l’Ambasciata e molteplici organizzazioni dell’Ordine curano le ferite della guerra civile ed un vasto spettro di malattie, che include addirittura nuovi focolai di peste. Spazio poi all’Europa centro-orientale, dove l’Ordine è attivo complessivamente in 13 Paesi, con iniziative che vanno dagli interventi di emergenza per le recenti alluvioni, ai servizi sociali a sostegno delle fasce più deboli della popolazione, fino a progetti permanenti, come l’avveniristico centro per bambini disabili inaugurato in Polonia.

Nel programma dei lavori non è mancata un’analisi dettagliata delle attività dell’Ordine sul fronte della lotta alla lebbra: una sfida antica che l’Ordine continua ad attualizzare con impegno costante e terapie d’avanguardia come ha spiegato il Prof. Jean-Marie Decazes, docente di infettologia e malattie tropicali. Rosita MacHugh, dell’Associazione irlandese, ha proposto quindi un resoconto sulla tradizione ambulanziera dell’Ordine nell’”isola di smeraldo”.

Accenti di soddisfazione, infine, per un importante anniversario che riguarda la presenza dell’Ordine in Italia: i 130 anni di vita del Corpo Militare dell’Acismom, l’Associazione dei Cavalieri italiani dell’Ordine, inquadrato come unità ausiliaria dell’esercito e resosi più volte benemerito per l’assistenza umanitaria prodigata.

A conclusione dei lavori, il Grande Ospedaliere Albrecht von Boeselager ha offerto un aggiornamento a trecentosessanta gradi sulle ultime iniziative del Malteser International, il Corpo di Soccorso d’emergenza dell’Ordine di Malta.

PROGRAMMA

Indirizzo di saluto

Jean-Pierre Mazery, Gran Cancelliere

Di fronte ad una catastrofe umanitaria nelle zone di guerra del Libano

Marwan Sehnaoui, Presidente Associazione Libanese

Dopo la cortina di ferro: sviluppo delle attività socio-umanitarie dell’Ordine nel Centro ed Est Europa

Jiri Lobkowicz, Presidente del Servizio di Soccorso dell’Ordine nella Repubblica Ceca

In aiuto di un paese devastato dalla guerra civile. Proiezione del film “A better Congo”

Geoffroy de Liedekerke, Ambasciatore dell’Ordine di Malta nella Repubblica Democratica del Congo

Le ambulanze dell’Ordine di Malta: la maggiore organizzazione di pronto soccorso in Irlanda

Rosita MacHugh, Associazione Irlandese

Gli Ospitalieri e la lebbra: una sfida lunga secoli

Jean-Marie Decazes, Professore di Infettologia e Malattie tropicali, Membro di Ordre de Malte-France e CIOMAL

Interventi sanitari in guerra e in pace: il Corpo Militare dell’Associazione Italiana compie 130 anni. Proiezione del film “Moderni per tradizione”

Fausto Solaro del Borgo, Presidente Associazione Italiana

Solidarietà senza frontiere: gli ultimi interventi umanitari del Malteser International

Albrecht von Boeselager, Grande Ospedaliere

libano congo est europa esempi solidarieta rapporto 2006 ordine malta

Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Palazzo Magistrale, Via Condotti, 68 – 00187 Roma – Italia

Tel. +39.06.67581.1, [email protected]