Questo sito utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, si acconsente all'uso dei cookie.

Chiudi
Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta
*

Notizie

Il Malteser Hospitaldienst compie 50 anni

Roma, 20/06/2007 


Il servizio di assistenza sanitaria dell’Ordine di Malta in Austria (MHDA) ha celebrato questa settimana il suo cinquantesimo anniversario. A Vienna, nella Cattedrale di Santo Stefano, alla presenza di oltre 2000 membri e volontari, il Vescovo Kapellari ha officiato la Santa Messa.

Hanno preso parte a questo avvenimento il Presidente Austriaco Heinz Fischer, il Presidente Ungherese, László Sólyom, il Gran Cancelliere dell’Ordine di Malta, Jean-Pierre Mazery ed il Procuratore del Gran Priorato d’Austria, Norbert Salburg-Falkenstein.

Da aiuto spontaneo ad attività organizzata

Nell’autunno del 1956, durante la rivoluzione d’Ungheria, centri di assistenza per i rifugiati nascono spontaneamente nel Burgenland e a Vienna. L’anno seguente viene fondato il MHDA, che diventa il corpo di ambulanze del Gran Priorato d’Austria. Da allora questa organizzazione è cresciuta diventando con oltre 1.400 membri la più importante attività dell’Ordine in Austria. Nel 2006 ha prodotto 110.000 ore di volontariato, oltre alle 60.000 ore necessarie per la gestione e la direzione. Il MHDA finanzia le proprie attività in gran parte senza l’ausilio di soldi pubblici, ovvero attraverso donazioni e raccolte fondi. Un terzo delle sue risorse finanziarie è generato dal servizio di ambulanze e dai corsi di primo soccorso. Il Comandante del MHDA, Hubertus von Trauttenberg, calcola: “Le donazioni ed i benefici ottenuti dall’aiuto dei volontari equivale ai risultati annui di un’azienda di medie dimensioni, con 100 dipendenti, spese per 1,5 milioni di euro e costi per il personale per oltre 3 milioni di euro”.

I servizi sono sempre attivi

Il MHDA opera in molteplici campi. Particolare attenzione viene rivolta alle persone che provengono dalla rete dei servizi sociali e a coloro che hanno bisogno di attenzioni personali: di grande importanza per i malati, specialmente per quelli cronici. I membri operano nel campo dell’assistenza infermieristica, dell’assistenza ai disabili negli ospedali e durante i pellegrinaggi a Lourdes, Roma e Assisi, organizzando attività all’aperto, offrendo cure e conforto agli anziani invalidi: un impegno che ogni anno è pari a 30.000 ore di servizio. Le ambulanze ed il corpo di pronto soccorso intervengono durante le emergenze e le operazioni su vasta scala.

Per essere in grado di operare con la massima professionalità anche in caso di disastri naturali, l’MHDA organizza anche corsi di formazione multi-livello: dalle tecniche di primo soccorso, fino al soccorso medico di emergenza specializzato.

Un evento speciale

Dal 7 al 9 settembre 2007, Papa Benedetto XVI si recherà in visita in l’Austria. L’MHD ha già avuto l’onore di contribuire – con un team di emergenza medica – allo svolgimento delle visite papali del 1983, 1988 e 1998. Quest’anno queto onore si rinnoverà durante i principali eventi che si svolgeranno a Vienna e durante il pellegrinaggio a Mariazell.

il malteser hospitaldienst compie 50 anni

Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Palazzo Magistrale, Via Condotti, 68 – 00187 Roma – Italia

Tel. +39.06.67581.1, [email protected]