Questo sito utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, si acconsente all'uso dei cookie.

Chiudi
Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Notizie

“Promuovere la produzione agricola locale è la soluzione per assicurare la sicurezza alimentare”

Roma, 06/06/2008 


Il Grande Ospedaliere Boeselager interviene alla conferenza alimentare dell’ONU a Roma.

Il ministro della Cooperazione Internazionale dell’Ordine di Malta, Albrecht Boeselager, ha parlato oggi di fronte a numerosi leader mondiali alla Conferenza sulla Sicurezza Alimentare Mondiale organizzata dalla FAO a Roma.

Sottolineando l’appoggio dell’Ordine di Malta all’approccio coordinato adottato dalla comunità internazionale alla conferenza, ha detto: “Siamo favorevoli a forti misure pratiche per affrontare immediatamente la sfida di portare aiuto ai poveri. Successivamente occorre sviluppare la produzione agricola spostando l’attenzione della politica sullo sviluppo agricolo e sull’incremento dei finanziamenti in questa direzione, indirizzando il vantaggio dei prezzi più alti solo per stimolare la produzione alimentare”. Dando risalto alla necessità urgente di aiutare i coltivatori nei paesi in via di sviluppo e in particolare le donne nelle zone rurali, ha affermato “Siamo convinti che promuovere la produzione agricola locale sia la soluzione migliore per garantire una sicurezza alimentare a medio e lungo termine.”

Affrontando il problema della nutrizione

Anche la questione della malnutrizione deve essere affrontata, formando ed istruendo le popolazioni verso una migliore nutrizione, in modo che il valore nutritivo degli alimenti prodotti non venga sprecato ma anzi porti a un miglioramento della salute.

Ha inoltre affermato che l’Ordine di Malta è aperto alla collaborazione con altre organizzazioni governative e non governative. “I rapporti diplomatici dell’Ordine di Malta con 100 paesi sono la base per stabilire programmi di cooperazione bilaterali, ogni volta che le circostanze lo richiedano.”

Boeselager ha infine sottolineato l’utilità di unire gli sforzi con le organizzazioni multilaterali: “L’Ordine di Malta ha realizzato progetti congiunti di emergenza e di sviluppo con agenzie delle Nazioni Unite, in particolare con UNHCR, OMS, PAM, UNICEF e UNDP. L’Ordine di Malta ha recentemente firmato con la FAO un protocollo d’intenti per cooperare in settori di reciproco interesse, cominciando in particolare con l’istituzione – in collaborazione con i nostri organismi e programmi medici – di zone agricole. L’obiettivo è di formare all’orticoltura e ad un’alimentazione migliore le famiglie rurali”.

In conclusione, l’adozione unanime della Dichiarazione della Conferenza di Alto Livello sulla Sicurezza Alimentare Mondiale a favore dei poveri e degli affamati di questa terra è stata di grande importanza.

Foto: © FAO/Giulia Muir

promuovere produzione agricola locale soluzione assicurare sicurezza alimentare

Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Palazzo Magistrale, Via Condotti, 68 – 00187 Roma – Italia

Tel. +39.06.67581.1, [email protected]