Questo sito utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, si acconsente all'uso dei cookie.

Chiudi
Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Notizie

Prosegue l’intervento dell’Ordine in Myanmar per le vittime del ciclone

Yangon, 22/06/2008 


A Yangon 60.000 persone hanno accesso all’acqua potabile.

Una delle conseguenze del ciclone Nargis è l’inquinamento delle acque. Gli operatori del Corpo di soccorso dell’Ordine di Malta sono riusciti ad installare sistemi di purificazione a Yangon, in grado di garantire acqua potabile per 60.000 persone. I medici del Corpo stanno inoltre fornendo pronto soccorso e cure mediche ai malati e ai feriti.

Prosegue l’intervento dell’Ordine in Myanmar in aiuto dei bisognosi che tuttora subiscono le conseguenze di questa catastrofe nazionale. Importante risultato è stato ottenuto da quando i camion che trasportano gli aiuti dell’Ordine riescono ogni settimana ad arrivare a Labutta. Il governo del Myanmar ha chiuso alcuni campi per sfollati, rilocalizzandoli fuori della città. Circa 45.000 i senzatetto che hanno trovato rifugio in cinque campi nella zona. In due di loro, l’Ordine sta fornendo servizi medici, acqua, servizi sanitari e igienici per 16.000 persone ed ha aperto centri medici ed impianti per il trattamento dell’acqua. La stessa assistenza viene fornita a 16.000 residenti di quattro quartieri di Labutta.

Un intervento di valutazione della situazione sanitaria e della potabilizzazione delle acque ha preso il via a Middle Island, città a 20 miglia a nord di Labutta che contava una popolazione di 90.000 persone prima del ciclone.

Il Grande Ospedaliere dell’Ordine di Malta, Boeselager, ha affermato: “Malgrado tutte le difficoltà, il Malteser International ha assunto in Myanmar il ruolo di punto di riferimento per la maggior parte degli aiuti internazionali cattolici”.

Presente in Myanmar dal 2001, il Corpo di soccorso internazionale dell’Ordine di Malta, Malteser International, è stato tra i primi ad intervenire in aiuto delle vittime del ciclone Nargis all’inizio di maggio. Più di 1.5 milioni le persone che sono rimaste senza casa ed oltre 100.000 le vittime stimate.

Come aiutare

Potete sostenere l’opera del Corpo di soccorso internazionale dell’Ordine di Malta, Malteser International, con una vostra donazione. Il vostro aiuto assicurerà il proseguimento dei nostri programmi di assistenza in Myanmar.

Conto Numero 120 120 120

Banca: Bank für Sozialwirtschaft, Wörthstr. 15 – 17, D-50668 Köln

Sort Code: 370 205 00

IBAN: DE49 3702 0500 0001 0258 01

BIC: BFSWDE33XXX

Causale: ” Myanmar”

Per donazioni online:

https://secure3.convio.net/malta/site/Donation2?idb=48069571&df_id=1220&1220.donation=form1

prosegue intervento ordine myanmar vittime ciclone

Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Palazzo Magistrale, Via Condotti, 68 – 00187 Roma – Italia

Tel. +39.06.67581.1, [email protected]