Questo sito utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, si acconsente all'uso dei cookie.

Chiudi
Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Notizie

Lotta contro il colera ad Haiti

Haiti, 04/12/2010 


Il Malteser International è al lavoro nei campi di accoglienza di Port-au-Prince, mentre l’epidemia si diffonde due volte più velocemente rispetto alle stime

Il Malteser International, il Corpo di soccorso Internazionale dell’Ordine di Malta, sta lavorando giorno e notte ad Haiti contro la diffusione del colera. In collaborazione con l’Agenzia federale tedesca per il soccorso tecnico (THW), sono state messe in atto speciali misure per migliorare gli standard igienici dei campi di Port-au-Prince e per impedire la diffusione della malattia. Secondo le stime ufficiali, oltre 1.500 persone sono morte ad oggi a causa del colera e oltre 60.000 persone risultano essere state contagiate: l’epidemia si sta diffondendo due volte più velocemente di quanto inizialmente previsto.

Dal mese di novembre, il Malteser International e il THW hanno messo in atto azioni contro il colera a Port-au-Prince attraverso il lavoro di Unità sanitarie mobili. Le sole misure igieniche, nei numerosi campi di transito nella capitale, non possono fermare la diffusione della malattia, che è altamente contagiosa. Le Unità sanitarie mobili disinfettano con soluzioni di cloro i servizi igienici ed i serbatoi dell’acqua, puliscono e riattivano i sistemi delle acque reflue; distribuiscono taniche di acqua, oltre a sapone e pasticche per la disinfezione dell’acqua. Accanto a questo lavoro, le squadre del Malteser International con il sostegno del THW istruiscono la popolazione in materia di igiene di base, mostrano filmati didattici in creolo, e distribuiscono opuscoli informativi. Le Unità sono in grado di effettuare diagnosi precoci di pazienti affetti dal colera e di organizzare rapidamente il loro ricovero negli ospedali specializzati. La malattia può uccidere in sole quattro ore: ogni ritardo nel trasferire i pazienti ai centri di trattamento può essere fatale.

Il progetto, che proseguirà fino al 28 febbraio 2011, è finanziato dal Ministero degli Esteri tedesco. In altre tre località al di fuori di Port-au-Prince, il Malteser International distribuirà a più di 10.000 famiglie taniche di acqua, pasticche di cloro e sapone. Verranno effettuate campagne di educazione per garantire una precoce diagnosi del colera e l’ospedalizzazione veloce dei malati.

L’Organizzazione delle Nazioni Unite ha lanciato un avviso contro un’ulteriore diffusione del colera: implicherebbe un’altra grave catastrofe umanitaria ad Haiti.

(Fotografia: arche noVa)

lotta contro il colera ad haiti

Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Palazzo Magistrale, Via Condotti, 68 – 00187 Roma – Italia

Tel. +39.06.67581.1, [email protected]