Questo sito utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, si acconsente all'uso dei cookie.

Chiudi
Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Notizie

Il dramma dei migranti continua

Lampedusa, 02/08/2011 


Altro drammatico sbarco a Lampedusa. Nella notte del 1 agosto, con una imbarcazione di circa 15 metri, sono giunti sull’isola circa trecento migranti provenienti dalla Libia, tra cui 18 bambini e 27 donne.

Una volta iniziate le operazioni di sbarco, la drammatica constatazione da parte degli uomini della Guardia costiera e del personale medico del Corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta: nel vano motori giacevano i corpi senza vita di 25 persone, probabilmente uccise dalle mortali esalazioni di monossido di carbonio, e certamente dalle impossibili condizioni in cui viene affrontato il viaggio.

Altre 35 persone su un gommone sono state tratte in salvo nella mattinata del 2 agosto, intercettate nei pressi dell’isola di Lampione da un pattugliatore della Guardia di Finanza con a bordo i medici volontari dell’Ordine di Malta.

Il Corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta, coadiuvato dal personale volontario del Corpo Militare dell’Ordine di Malta, continua il suo servizio a bordo delle unità navali che garantiscono le attività di soccorso alle imbarcazioni provenienti dalle coste nordafricane ed in particolare dalla Libia.

Ancora una volta la speranza di bambini, donne e uomini disperati è stata pagata un prezzo troppo elevato: la vita.

il dramma dei migranti continua

Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Palazzo Magistrale, Via Condotti, 68 – 00187 Roma – Italia

Tel. +39.06.67581.1, [email protected]