Questo sito utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, si acconsente all'uso dei cookie.

Chiudi
Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Notizie

Terremoto in Turchia: l’Ordine di Malta al lavoro


L’agenzia di soccorso internazionale dell’Ordine di Malta per gli aiuti umanitari, Malteser International, ha stanziato 50.000 euro dal proprio fondo per le emergenze per soccorrere le popolazioni della Turchia sud orientale colpite ieri da un violento terremoto. Ad oggi, circa 270 persone sono morte, più di 1.100 sono state ferite e migliaia dormono al freddo all’aperto. In stretta collaborazione la International Blue Crescent, il Malteser International distribuirà coperte, cibo, alimenti per l’infanzia, kit per l’igiene e forni a legna.

Gli aiuti si concentreranno nella città di Ercis dove molti edifici sono stati distrutti e in tre villaggi limitrofi. Con i suoi 70.000 abitanti, Ercis è stata la città più vicina all’epicentro del sisma che ha avuto una magnitudo 7,2 su scala Richter. “La situazione è drammatica. Le persone che hanno perso la casa non sanno dove andare”, ha dichiarato Ingo Radtke, segretario generale del Malteser International. “Le tende di fortuna sono provvisorie e non sopportano le forti piogge, la neve e il freddo. La situazione peggiorerà ancora nei prossimi giorni e nelle prossime notti con temperature che scenderanno da meno 1 fino a meno 10 gradi”.

Sempre a Ercis si sta lavorando per aprire una mensa in grado di fornire quotidianamente pasti caldi a 1.000 persone. “Sarà inoltre necessario organizzare un centro di assistenza psicosociale”, ha affermato Radtke.

terremoto in turchia lordine di malta al lavoro

Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Palazzo Magistrale, Via Condotti, 68 – 00187 Roma – Italia

Tel. +39.06.67581.1, [email protected]