Questo sito utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, si acconsente all'uso dei cookie.

Chiudi
Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Notizie

Crisi irachena: il Malteser International estende il raggio degli aiuti

Colonia - Erbil, 11/09/2014 


Continua ad aumentare il numero di rifugiati e sfollati

Il numero degli sfollati e dei campi profughi nel nord Iraq continua ad aumentare secondo gli ultimi rapporti della squadra del Malteser International, l’Agenzia di soccorso internazionale del Sovrano Ordine di Malta. Migliaia di civili si sono rifugiati nella città di Zakho, nel Kurdistan, al confine tra Iraq e Siria: si tratta prevalentemente di cristiani, yazidi, arabi e rifugiati siriani.

“Le famiglie che sono sfollate mi dicono che hanno paura di nuovi attacchi”, riferisce la responsabile sanitaria del Malteser International, Marie Benner. “Molti hanno già abbandonato le loro case tre o quattro volte, aggiunge. Non rimangono mai nello stesso luogo per molto tempo, e sono sempre alla ricerca di un rifugio sicuro”.

Le operazioni del Malteser International, iniziate nella città di Erbil e nelle zone limitrofe, si stanno espandendo per prestare soccorso ai rifugiati in continuo movimento verso altre regioni. “Per questo motivo è essenziale disporre di una squadra mobile che può portare aiuto e farmaci in aree altrimenti non raggiunte dai soccorsi”, ha dichiarato ancora Marie Benner. A Zakho, il team distribuisce farmaci di base, come antibiotici, integratori di ferro, medicine per la cura delle ferite e antidolorifici. “Le persone con malattie croniche come il diabete o la pressione alta hanno difficoltà a curarsi”, ha aggiunto.

A Erbil e nelle zone circostanti, il Malteser International fornisce assistenza medica a 25.000 sfollati in collaborazione con una organizzazione locale. Una seconda squadra dotata di ambulanza visiterà 18 aree intorno a Zakho dove hanno trovato rifugio molti sfollati. Inoltre, l’agenzia di soccorso internazionale dell’Ordine di Malta sta collaborando con la Chiesa cattolica caldea per aprire un centro medico permanente ad Ankawa, un sobborgo assiro di Erbil.

Nelle ultime settimane il Malteser International ha fornito medicine e prodotti sanitari, sedie a rotelle e distributori di acqua e filtri, a due campi profughi a Ankawa e ha inviato una clinica mobile per le cure ospedaliere.

È possibile aiutare il lavoro del Malteser International

– donando attraverso il sito del Malteser International
https://www.secure-malteser-international.org/index.php?id=102073&L=1#countryN

– o attraverso un bonifico bancario:

Malteser International
Conto corrente numero: 20 20 270
IBAN: DE74 3706 0193 0002 0202 70
BIC: GENODED1PAX
Pax Bank Cologne
Causale: “Iraq/Middle East”

crisi irachena il malteser international estende il raggio degli aiuti

Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Palazzo Magistrale, Via Condotti, 68 – 00187 Roma – Italia

Tel. +39.06.67581.1, [email protected]