Questo sito utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, si acconsente all'uso dei cookie.

Chiudi
Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Notizie

Eredità storica, migrazione e Forte Sant’Angelo nella vista di stato del Gran Maestro nella Repubblica di Malta

Roma, 18/04/2015 


“È davvero un onore accoglierla, Altezza Eminentissima, qui nella città di Valletta, costruita dal suo predecessore il Gran Maestro Jean de la Valette e che ancora oggi porta il suo nome”. Con queste parole il Presidente della Repubblica di Malta Marie-Louise Coleiro Preca si è rivolta al Gran Maestro Fra’ Matthew Festing in visita di Stato a Malta.
“Sono certa che la sua visita tra noi la porterà attraverso uno straordinario viaggio nell’identità culturale e storica modellata dal Sovrano Ordine di Malta e dalla gente di Malta a partire da 485 anni fa”.

“Per quasi tre secoli, la vita e i destini dell’Ordine e quelli di Malta sono stati inestricabilmente intrecciati” ha affermato il Gran Maestro nel suo discorso. “Questo legame ha contribuito a favorire un terreno fertile sul quale sono fioriti il progresso civile, la crescita economica e il riconoscimento internazionale di cui gode la vostra Repubblica. È nostra fervida speranza e desiderio – ha proseguito il Gran Maestro – che il Sovrano Ordine di Malta e la Repubblica di Malta possano continuare a camminare lungo questo percorso comune, approfondendo i nostri antichi legami di amicizia grazie alla rinnovata collaborazione nel settore dell’aiuto umanitario, della carità cristiana e dell’aiuto fraterno”.

Al centro dei colloqui tra il Gran Maestro e il Presidente, lo sforzo compiuto da Malta nell’affrontare la crisi dei migranti provenienti dalle coste africane. Il Sovrano Ordine di Malta ha offerto la propria collaborazione al governo di Malta sul fronte umanitario, fornendo esperienza e know-how per garantire un servizio di assistenza pre-ospedaliera ai migranti. Il Gran Maestro ha annunciato che l’Ordine donerà una unità mobile che verrà utilizzata per le visite mediche dei migranti appena sbarcati a Malta.

Durante i tre giorni della visita di Stato, dal 15 al 17 aprile, il Gran Maestro Fra’ Matthew Festing, ha avuto colloqui con il Presidente della Repubblica di Malta Marie-Louise Coleiro Preca, il primo ministro Joseph Muscat, il Ministro degli Esteri George Vella, il leader dell’opposizione Simon Busuttil, e con il Presidente del Parlamento Anglu Farrugia.

Nel corso dell’incontro con il Primo Ministro Joseph Muscat, il Ministro degli Esteri di Malta George Vella e il Gran Cancelliere dell’Ordine Albrecht Boeselager hanno firmato un accordo per garantire un accesso più ampio di Forte Sant’Angelo ai visitatori. Con i lavori di restauro in fase avanzata, sarà presto possibile aggiungere al progetto della salvaguardia del grande patrimonio monumentale di Malta, questo edificio carico di storia, in concessione all’Ordine di Malta dal 1998.

Il Gran Maestro ha annunciato che nel prossimo mese di settembre tornerà a Malta per partecipare alle commemorazioni del 450° anniversario del Grande Assedio. Nel corso della visita Fra’ Matthew Festing ha dichiarato di sperare che la Turchia accetti di partecipare a questo anniversario, favorendo in questo modo il dialogo e la comprensione tra i popoli.

Numerosi sono stati gli impegni di Fra’ Matthew Festing nella Repubblica di Malta. Insieme al Presidente Marie-Louise Coleiro Preca e al Primo Ministro Joseph Muscat ha assistito alla messa pontificale celebrata nella Co-Cattedrale di San Giovanni dall’arcivescovo Charles Scicluna. Successivamente, nel monastero di clausura delle monache di Sant’Orsola a Valletta, Fra’ Matthew Festing è stato accolto con grande gioia dalle religiose del ramo femminile contemplativo dell’Ordine.

Dopo la visita alla città di Birgu, antica capitale di Malta e sede del governo dell’Ordine dal 1530 al 1571, e dopo aver deposto nella piazza principale una corona di fiori al monumento al Grande Assedio, il Sindaco John Boxall insieme al consiglio della città hanno insignito il Gran Maestro della cittadinanza onoraria.

Ultimo appuntamento nell’isola, la visita e l’incontro con gli ipovedenti ed i loro indispensabili cani guida nella sede della Malta Guide Dogs Foundation, un progetto questo sostenuto dall’Ordine.

Fotografie Department of Information Malta: Reuben Piscopo, Clifton Fenech, Pierre Sammut, Omar Camilleri, Clodagh Farrugia O’Neil

eredita storica migrazione e forte santangelo nella vista di stato del gran maestro nella repubblica di malta

Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Palazzo Magistrale, Via Condotti, 68 – 00187 Roma – Italia

Tel. +39.06.67581.1, [email protected]