Questo sito utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, si acconsente all'uso dei cookie.

Chiudi
Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta
MENUMENU

Notizie

A Roma la conferenza “Migranti e rifugiati: il messaggio di Papa Francesco e l’azione dell’Ordine di Malta”

29/05/2018 


È stata la toccante testimonianza di Suor Angel Bipendu, medico del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, ad aprire i lavori della conferenza “Migranti e rifugiati: il messaggio di Papa Francesco e l’azione dell’Ordine di Malta” che si è svolta stamani nella Villa Magistrale, una delle sedi extraterritoriali dell’Ordine di Malta a Roma. Tema centrale della conferenza, articolata in due panel separati, i 10 anni di assistenza medica in mare del Corpo Italiano di Soccorso, i cui medici e infermieri sono stati i primi ad imbarcarsi sulle navi delle autorità italiane nel Mediterraneo. In questi 10 anni di attività quasi 200.000 persone sono state assistite e messe in salvo al termine di angosciosi viaggi a bordo di “gommoni-giocattolo che si bucano con uno spillo” come ha ricordato Suor Angel.

L’impegno diplomatico dell’Ordine di Malta e gli sforzi umanitari della sua Agenzia di Soccorso internazionale, il Malteser International, per portare soccorso ai profughi siriani, agli sfollati in Africa e in centro e Sud America- dove il fenomeno migratorio e altrettanto drammatico- è stato sottolineato nel corso della conferenza, a cui hanno partecipato ambasciatori, rappresentanti della Santa Sede, politici e giornalisti, “Un fenomeno di dimensioni così epocali non si ferma con muri o altre barriere o soluzioni emergenziali e circoscritte. È un fenomeno globale che richiede scelte complesse, integrate, collettive” ha sottolineato il Segretario Generale per gli Affari Esteri dell’Ordine di Malta, l’Ambasciatore Stefano Ronca.

L’Ordine di Malta, infatti, con le sue associazioni e strutture operative, è attivamente impegnato sia nei paesi di origine che in quelli di arrivo. In Germania e in Francia gestisce numerosi progetti di accoglienza e integrazione, nella convinzione che l’integrazione non è “mera assimilazione ma un processo bidirezionale che si fonda sul mutuo riconoscimento della ricchezza culturale dell’altro”, per usare le parole di Papa Francesco, ricordate anche stamani.

Proprio le parole del Pontefice hanno ispirato la seconda parte della conferenza che ha affrontato il tema della geopolitica ai tempi di Papa Francesco.

I tanti richiami del Santo Padre per fermare le atrocità delle guerre, per difendere la dignità degli uomini e delle donne, per denunciare gli abusi e i soprusi legati alla tratta degli esseri umani e per proteggere il nostro pianeta sono stati al centro della discussione.

Al seguente link è possibile vedere l’intera conferenza la cui registrazione è stata realizzata da Radio Radicale:

http://www.radioradicale.it/scheda/542407/migranti-e-rifugiati-il-messaggio-di-papa-francesco-e-lazione-dellordine-di-malta 

conferenza migranti rifugiati messaggio papa francesco ordine malta

Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Palazzo Magistrale, Via Condotti, 68 – 00187 Roma – Italia

Tel. +39.06.67581.1, [email protected]