Questo sito utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, si acconsente all'uso dei cookie.

Chiudi
Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Notizie

Santa Messa in unione spirituale con la Madonna di Lourdes

03/05/2021 


Domenica 2 maggio è stata celebrata nei Giardini Vaticani una Santa Messa per le intenzioni dei Signori Malati, dei membri e volontari dell’Ordine di Malta in tutto il mondo in unione spirituale con la Madonna di Lourdes.

Il Cardinale Silvano Maria Tomasi, Delegato Speciale del Papa presso l’Ordine di Malta, ha presieduto la celebrazione eucaristica nella Grotta di Lourdes (riproduzione di quella di Messabielle), alla presenza del Luogotenente di Gran Maestro Fra’ Marco Luzzago, del Sovrano Consiglio, e di circa cento pellegrini tra membri, volontari e Signori Malati.

A causa della pandemia di Covid-19, il pellegrinaggio internazionale dell’Ordine di Malta al Santuario di Lourdes non ha potuto avere luogo per il secondo anno consecutivo. Per tradizione, il primo fine settimana di maggio il santuario mariano ai piedi dei Pirenei vedeva la pacifica invasione di migliaia di appartenenti all’Ordine per il più importante tra tutti i pellegrinaggi organizzati nel corso dell’anno. Nel 2019 erano stati oltre 7.400 i partecipanti – tra questi oltre 1.300 le persone assistite – provenienti da 45 paesi dei cinque continenti.

Nella sua omelia il Cardinale Tomasi ha sottolineato come sia importante vivere ed amare dando testimonianza con i fatti e non con le parole “Seguiamo la buona tradizione dell’Ordine di Malta che focalizza la sua attenzione ma soprattutto il suo servizio agli ammalati e ai bisognosi. È per questa tradizione che siamo qui davanti alla Madonna di Lourdes, in questo pellegrinaggio un po’ particolare. La nostra fedeltà a Cristo è testimoniata non dalle parole ma dai fatti che operiamo. Portare il frutto vuol dire amare con i fatti e qui entra in gioco il carisma e la natura stessa dell’Ordine di Malta. Il servizio di carità alle persone bisognose è il segno che davvero siamo tralci che vivono della linfa vitale che Cristo comunica, non ci perdiamo in parole e preoccupazioni accidentali ma viviamo la realtà del servizio come testimonianza della nostra fedeltà agli impegni presi e soprattutto della nostra amicizia con Cristo”.

Numerose sono state le iniziative poste in essere dai Gran Priorati e dalle Associazioni nazionali dell’Ordine di Malta per sopperire alla impossibilità di essere fisicamente a Lourdes: pellegrinaggi virtuali, iniziative di preghiera, pellegrinaggi ai santuari locali nel rispetto delle misure anti covid.

L’auspicio, espresso da tutti, è quello di poter tornare a Lourdes il prossimo anno.

santa messa unione spirituale madonna di lourdes

Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Palazzo Magistrale, Via Condotti, 68 – 00187 Roma – Italia

Tel. +39.06.67581.1, [email protected]