Questo sito utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, si acconsente all'uso dei cookie.

Chiudi
Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Notizie

L’Ordine di Malta mobilitato per sostenere le persone in fuga dall’Ucraina

08/03/2022 


Al lavoro anche la rete diplomatica per ingresso personale e aiuti umanitari

L’Ordine di Malta sta mobilitando ingenti risorse per sostenere le persone in fuga dall’Ucraina mentre intensi combattimenti continuano in molte città del Paese. 12 milioni di persone hanno un disperato bisogno di aiuto, di cui 4,3 milioni sono sfollati interni. Si prevede che 4 milioni di persone investite dal conflitto arriveranno nei Paesi confinanti. Insieme ai corpi di soccorso dell’Ordine di Malta in Ucraina e nei Paesi vicini, il Malteser International – l’agenzia di soccorso internazionale dell’Ordine di Malta – sta fornendo cibo, alloggio e assistenza medica alle persone sfollate a causa delle incessanti operazioni militari nel Paese. Migliaia di volontari dell’Ordine di Malta stanno lavorando senza sosta per fornire aiuto e assistenza.

In Ucraina le attività psicosociali già attive di Malteser International stanno andando avanti da remoto, dove possibile. A Krakowez, nell’Ucraina occidentale, è stata allestita una cucina da campo per i profughi in attesa al confine. Cucine da campo, sostegno psicosociale e un presidio medico sono operativi nel centro della città di Lviv. Nel rifugio di emergenza di Ivano-Frankivsk vengono garantiti letti da campo a più di 250 sfollati interni. Forniture mediche per un valore di 60.000 euro sono state inviate la scorsa settimana dalla Germania e nei prossimi giorni sono attese altre forniture di cibo.

In Polonia viene garantito sostegno 24 ore su 24 ai profughi in arrivo al confine con l’Ucraina, compreso un servizio di navetta e punti medici mobili a Przemysland, vicino a Kroscienko. In Ungheria unità mediche mobili sono operative lungo la frontiera. In Romania l’Ordine di Malta sta aiutando i profughi al confine: nelle città di Sighetu Marmației e Satu Mare.

L’organizzazione slovacca dell’Ordine di Malta sta garantendo trasporto e alloggio ai profughi in arrivo al confine. In Lituania è offerta assistenza nella registrazione a Vilnius e un centro di accoglienza è operativo a Marijampolė. Sono stati distribuiti 270 pacchi umanitari e viene garantito sostegno ai bambini disabili. In Slovenia si stanno ricercando alloggi per i profughi.

Anche le ambasciate dell’Ordine di Malta stanno sostenendo i servizi di soccorso e assistenza per i profughi. In una nota inviata alle autorità ucraine e agli ambasciatori ucraini in Germania, Polonia, Slovacchia, Ungheria, Romania e Moldova, l’Ordine di Malta ha chiesto con urgenza che alle proprie organizzazioni venga garantita la piena protezione del diritto internazionale attraverso la creazione di un corridoio umanitario e che tutti gli aiuti umanitari siano consegnati in sicurezza alle persone bisognose.

Molte associazioni nazionali e corpi di volontari dell’Ordine di Malta stanno gestendo campagne di raccolta fondi e stanno raccogliendo beni, quali articoli di prima necessità, medicinali, indumenti caldi e coperte, da consegnare ai profughi. In Germania, l’Ordine di Malta si sta preparando per ospitare e assistere gli ucraini fuggiti, per lo più donne con bambini.

L’Ordine di Malta opera in Ucraina dagli anni ’90. In stretta cooperazione, Malteser Ucraina, Malteser Germania e Malteser International forniscono sostegno psicologico agli sfollati e offrono pasti caldi ai profughi, così come ai poveri e alle persone svantaggiate. L’Ordine di Malta Germania ha inviato forniture mediche e mense mobili per aiutare gli sfollati a Ivano-Frankivsk.

lordine di malta mobilitato sostenere persone in fuga ucraina

Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Palazzo Magistrale, Via Condotti, 68 – 00187 Roma – Italia

Tel. +39.06.67581.1, [email protected]