Questo sito utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, si acconsente all'uso dei cookie.

Chiudi
Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Pellegrinaggi

Pellegrinaggi

Lo spirito e la tradizione del pellegrinaggio

Per l’Ordine di Malta, lo spirito di pellegrinaggio è presente sin dalla sua fondazione, nell’XI secolo; nel suo ospedale di Gerusalemme venivano curati i pellegrini malati e quanti avevano bisogno di aiuto. Per secoli l’Ordine ha gestito ostelli e centri di primo soccorso in tutta Europa per offrire ricovero e cibo ai pellegrini. A questo è associata la sua missione di cura per i poveri e i malati. I pellegrinaggi dell’Ordine comprendono sempre l’accompagnamento dei malati, una condivisione di amore e attenzione. È una missione che caratterizza ogni pellegrinaggio. È un’esperienza vivificatrice.
Ogni anno i membri dell’Ordine si recano in pellegrinaggio nei santuari cattolici del mondo, insieme ai loro ospiti malati e disabili.

PELLEGRINAGGI INTERNAZIONALI

Francia: Lourdes
Il più famoso di tutti i santuari mariani ricorda l’apparizione della Vergine a Bernadette, una contadina di 14 anni, in una grotta a Lourdes, tra le montagne dei Pirenei. Nel 1858 Bernadette venne incaricata di mostrare una sorgente nel suolo roccioso, da cui sgorgava acqua pura che risultò avere proprietà curative. Da allora il luogo è stato testimone di molti miracoli. Alcune Associazioni nazionali dell’Ordine di Malta avevano organizzato pellegrinaggi a Lourdes già prima del 1958, ma allora, in occasione del centenario delle Apparizioni, venne organizzato il Pellegrinaggio Internazionale dell’Ordine. A partire da allora, ogni anno all’inizio di maggio l’Ordine di Malta compie un pellegrinaggio internazionale annuale a Lourdes, guidato dal Gran Maestro, con membri e volontari di 45 Paesi dei sei continenti che accompagnano migliaia di pellegrini malati e su sedia a rotelle.

Terra Santa: Gerusalemme

Il pellegrinaggio più famoso al mondo è in Terra Santa. Periodicamente, l’Ordine organizza un pellegrinaggio internazionale di membri, volontari, collaboratori e ospiti disabili. Gerusalemme, centrale nella fede cristiana, ha anche un significato speciale per l’Ordine, perché è qui che il Beato Gerardo fondò l’Ordine più di 900 anni fa.
Il prossimo pellegrinaggio in Terra Santa si terrà nella seconda settimana di novembre 2020. L’ultima storica visita dell’Ordine di Malta in Terra Santa risale a ottobre 2007, quando 1.400 pellegrini provenienti da 20 Paesi visitarono Nazareth, Betlemme e il Lago di Tiberiade.

PELLEGRINAGGI NAZIONALI

Austria: Mariazell
Il Santuario di Nostra Signora di Mariazell, in Stiria, meta di pellegrinaggio da 850 anni, è il santuario mariano più visitato nell’Europa Centrale. Fondato nel 1157 dai monaci benedettini dell’Abbazia di San Lamberto, ospita la statua in legno di tiglio della Vergine Maria, risalente al XII secolo. Ogni anno il Gran Priorato d’Austria, con più di 300 membri dell’Ordine, volontari e ospiti, si reca in pellegrinaggio al sito.

Bosnia Erzegovina: Medjugorje
Si crede che nel 1981 la Vergine sia apparsa a sei bambini dell’Erzegovina, con il messaggio di pregare per i malati. Sebbene non sia un santuario ufficiale riconosciuto dal Vaticano, il sito richiama ogni anno migliaia di pellegrini. Per rispondere alle necessità dei pellegrini, l’organizzazione dei volontari dell’Ordine di Malta in Germania, Malteser Hilfsdienst, gestisce qui un centro di pronto soccorso.

Germania: Altötting
Ogni luglio a partire dal 1970 Malteser Hilfsdienst organizza un pellegrinaggio, che coinvolge tutte le diocesi bavaresi, alla Madonna Nera della cappella del XIII secolo di Altotting, il più importante santuario della Germania. Qui nel 1498 un bambino piccolo, che si credeva annegato, venne riportato in vita. E da allora sono tanti i miracoli accreditati in questo luogo.

Germania: Kevelaer
Da più di 20 anni l’Associazione tedesca porta i pellegrini delle diocesi di Colonia – membri, volontari e malati – al santuario dove, nel 1641, un uomo semplice, Hendrick Busmann, sentì una voce che gli chiese di costruire una cappella in questo luogo per Maria Consolatrice degli Afflitti (Consolatrix afflictorum).

Germania: Telgte
Una statua lignea della Mater Dolorosa, una ‘pietà’ del 1370, è ospitata nella cappella di San Clemente del XVII secolo, costruita appositamente per accoglierla. Il luogo è un santuario da oltre 400 anni, da quando il Vescovo Galen tenne la prima processione nel 1651. I pellegrini arrivano dalla diocesi di Munster, percorrendo i 45 chilometri a piedi da Osnabrück a Telgte, e ogni anno il Maltese Hilfsdienst garantisce loro un servizio di pronto soccorso.

Regno Unito: Walsingham

Walsingham, nel Nord di Norfolk, è meta di pellegrinaggio fin dal Medioevo, quando raggiungere Roma o Compostela era quasi impossibile. I cavalieri di San Giovanni hanno gestito per secoli gli ostelli lungo il percorso. Secondo la tradizione, nel 1061 la Vergine Maria apparve tre volte alla nobildonna della corte di Walsingham. La donna si sentì come trasportata nella casa di Nazareth dove a Maria era stato annunciato che avrebbe avuto un figlio. Una riproduzione lignea della ‘Santa Casa’ venne costruita come santuario di Nostra Signora di Walsingham. Da più di 60 anni l’Associazione britannica dell’Ordine accompagna qui ogni settembre i pellegrini malati.

Ungheria: Matraverebély-Szentkut
Matra, uno dei più bei luoghi di pellegrinaggio dell’Europa Orientale e Centrale, è il Santuario nazionale cattolico dell’Ungheria. Matraverebély-Szentkut risale al 1091 e alla leggenda della sopravvivenza del Re San Ladislao grazie a una sorgente d’acqua. Nel 1201 venne costruita una chiesa commemorativa nel villaggio di Matraverebély, vicino alla sorgente. Gestito dai frati francescani, il luogo accoglie da quasi 800 anni i pellegrini provenienti da Ungheria e Paesi vicini. L’Associazione ungherese organizza qui un pellegrinaggio annuale.

Irlanda: Knock
Knock è il Santuario nazionale mariano dell’Irlanda: nell’agosto del 1879, la Vergine Maria, San Giuseppe e San Giovanni Evangelista apparvero sulla parete meridionale della chiesa parrocchiale di Knock. C’erano 15 testimoni, sia giovani che vecchi. A partire da questa apparizione miracolosa Knock si è sviluppato fino a diventare un Santuario mariano riconosciuto a livello internazionale. L’Associazione irlandese dell’Ordine organizza un pellegrinaggio a Knock ogni mese di agosto, con la partecipazione dei membri del servizio ambulanza dell’Ordine, con ospiti anziani e disabili.

Irlanda: Croagh Patrick

Noto per il suo pellegrinaggio in onore di San Patrizio, santo patrono dell’Irlanda, Croagh Patrick è un sito di pellegrinaggio da oltre 1.500 anni, da quando San Patrizio digiunò sulla montagna per 40 giorni nel 441 d.C. Molti pellegrini salgono sul monte a piedi nudi. Il servizio d’ambulanza irlandese dell’Ordine di Malta fornisce dal 1943 un servizio di pronto soccorso ai pellegrini in cammino.

Italia: Assisi
In occasione della festa della Natività di Maria dell’8 settembre, i membri italiani dell’Ordine fanno un pellegrinaggio annuale ad Assisi. La processione arriva alla Basilica di Santa Maria degli Angeli, dove si trova un’importante riproduzione dell’icona di Nostra Signora del Fileremo, portata qui dai francescani dopo la Seconda Guerra mondiale.

Italia: Loreto
Fin dal Medioevo, la Santa Casa di Loreto è ritenuta la casa dove la Vergine Maria visse e crebbe il giovane Gesù. Nel 1469 venne costruita una grande basilica attorno al piccolo santuario e il luogo sacro richiama ogni anno quattro milioni di pellegrini e visitatori. A ottobre i tre Gran Priorati italiani si recano qui in pellegrinaggio, guidati dal Gran Maestro, insieme a membri, volontari, malati e ospiti disabili.

Messico: Guadalupe
Il pellegrinaggio annuale dei malati, a cui partecipa l’Associazione messicana dell’Ordine, si tiene alla Basilica Nazionale di Guadalupe, che ricorda l’apparizione della Beata Vergine Maria a San Juan Diego nel 1531. I pellegrini, tra i 10.000 e i 12.000, arrivano da tutto il Messico, con le persone su sedia a rotelle trasportate con pullman speciali, molte delle quali accompagnate dai membri dell’Ordine e dai volontari. Sono anche messe a disposizione ambulanze, assistenza medica, pronto soccorso e personale qualificato.

Polonia: Czestochowa

Il Santuario della Madonna di Czestochowa, nel Monastero di Jasna Gora, ha enorme importanza nella vita spirituale di tutti i polacchi. Ospita l’icona miracolosa della Madonna Nera, che si dice sia stata realizzata da San Paolo (SAN LUCA), custodita nel corso di una storia complessa. Ogni anno a maggio l’Associazione polacca dell’Ordine organizza un pellegrinaggio al Santuario.

Portogallo: Fatima
Fatima è il luogo delle più importanti apparizioni mariane in Portogallo, quando Maria apparve a tre pastorelli nel 1917. Il percorso del pellegrinaggio copre una distanza di 130 chilometri e membri e volontari dell’Ordine di Malta garantiscono un servizio di pronto soccorso nei sei principali punti di sosta. Il Corpo dei volontari portoghesi dell’Ordine di Malta offre assistenza dal 1976.

Spagna: Santiago di Compostela
Il pellegrinaggio a Santiago di Compostela è diverso da tutti gli altri pellegrinaggi, perché è il viaggio in sé (il ‘cammino’), non l’arrivo, a essere più importante. La tomba dell’apostolo Giacomo il Maggiore venne scoperta a Santiago all’inizio del IX secolo e da allora è diventata meta di pellegrinaggio. Da quando l’Ordine è arrivato in Spagna, nell’XI secolo, il suo legame con Santiago di Compostela e il ‘cammino’ è stato molto importante. Il percorso del ‘cammino’ è pieno di ostelli, ospedali e chiese fondate dall’Ordine per assistere i pellegrini. Ancora oggi l’Associazione spagnola dell’Ordine gestisce l’ostello di Cizur Menor, a Pamplona, e l’ostello di Villalcazar de Sirga, a Palencia, che è stato ristrutturato per accogliere i pellegrini su sedia a rotelle. In virtù di un accordo con l’Arcivescovado di Santiago di Compostela, l’Ordine di Malta gestisce da 20 anni il posto di primo soccorso nella tappa finale del ‘cammino’.

Stati Uniti: Nostra Signora del Buon Soccorso
Il Santuario di Nostra Signora del Buon Soccorso è il sito dell’unica apparizione mariana negli Stati Uniti riconosciuta dalla Chiesa Cattolica (dal 2010), dove nel 1859 la Madonna apparve ad Adele Brise, una giovane donna belga, e la invitò a pregare e a offrire la Santa Comunione per la conversione dei peccatori. Le tre associazioni dell’Ordine di Malta negli Stati Uniti raggiungono ogni anno il Wisconsin per recarsi in pellegrinaggio al santuario.

Ci sono molti altri pellegrinaggi nei santuari dei loro Paesi organizzati dalle Associazioni dell’Ordine, o a cui partecipano:

Argentina: Nostra Signora di Lujan; Romania: Santuario di Maria Consolatrice degli Afflitti, Sumuleu Ciuc, Transilvania; Slovacchia: Santuario di Nostra Signora di Litmanova; Slovenia: Basilica di Santa Maria Ausiliatrice, a Brezje; Lituania: Nostra Signora di Siluva.

pellegrinaggi

Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Palazzo Magistrale, Via Condotti, 68 – 00187 Roma – Italia

Tel. +39.06.67581.1, [email protected]