Sovrano Militare Ordine
Ospedaliero di San Giovanni di
Gerusalemme di Rodi e di Malta

Il Grande Ospedaliere in Ucraina

01/12/2022

Il 28 e 29 novembre una delegazione internazionale dell’Ordine di Malta, guidata dal Grande Ospedaliere Fra’ Alessandro de Franciscis, ha visitato l’unità di soccorso di Berehove dell’Ordine in Ucraina. La delegazione era composta dall’Ambasciatore dell’Ordine in Ungheria, dai presidenti delle associazioni nazionali tedesca, polacca, romena e ungherese, dal Segretario generale del Malteser International, da un rappresentante del Servizio di soccorso ungherese dell’Ordine, e, dall’Ucraina, dal consigliere dell’Ambasciata dell’Ordine in Ucraina, dal direttore di Malteser Ucraina, e dai responsabili di Malteser di Ivano-Frankivszk e di Berehove.

Obiettivo della missione era che il Grande Ospedaliere e i presidenti delle associazioni dei Paesi vicini vedessero di persona il lavoro svolto dai servizi del Malteser in Ucraina e valutassero come migliorare i servizi forniti alla popolazione che soffre per le conseguenze della guerra. Particolare attenzione è stata prestata alla logistica e alle sue potenzialità in termini di dispiegamento internazionale da parte dell’Ordine di Malta.

Il programma ha avuto inizio il 28 novembre a Budapest, con un incontro strategico alla sede dell’Associazione ungherese. Il giorno dopo la delegazione ha raggiunto Berehove, dove è stata accolta dal capo dell’ufficio, János Makuk, e dal suo staff presso il quartier generale del Servizio di soccorso Malteser del Distretto di Berehove. Nel corso dell’incontro, Pavlo Titko, in qualità di coordinatore di Malteser Ucraina, ha riferito del lavoro svolto dall’Ordine di Malta in Ucraina, non solo dall’inizio della guerra, ma sin dalla sua fondazione 30 anni fa. Ha parlato di un senso di predestinazione nella missione dell’Ordine di Malta in Ucraina, con i suoi valori cristiani e la qualità del suo operato. János Makuk e Roman Yaruckyk hanno riferito più in dettaglio del lavoro svolto dalle loro unità locali, Berehove e Ivano-Frankivsk, sottolineando a loro volta la presenza trentennale dell’Ordine di Malta e il suo riconosciuto ruolo in Ucraina. Quindi la delegazione ha visitato il magazzino che l’Ordine di Malta ha a Berehove, attraverso il quale sono state distribuite dall’inizio della guerra più di mille tonnellate di aiuti umanitari in tutta l’Ucraina, attraverso quasi 300 partner locali. János Makuk ha voluto ringraziare in modo particolare l’Ordine di Malta per il suo aiuto internazionale e i suoi volontari provenienti da diversi Paesi del mondo, che stanno rendendo tutto questo possibile.

Questa visita ha dato ai partecipanti una forte motivazione a rafforzare ulteriormente e a indirizzare le loro operazioni di assistenza all’Ucraina devastata dalla guerra, e a potenziare il coordinamento tra di loro.