Sovrano Militare Ordine
Ospedaliero di San Giovanni di
Gerusalemme di Rodi e di Malta

Nella clinica mobile dell’Ordine di Malta in Turchia medici e infermieri siriani assistono i rifugiati

08/10/2013

Sono stati testimoni di molti orrori i sedici medici e infermieri siriani che lavorano nella clinica mobile a Kilis, a pochi chilometri dal confine turco siriano. Dall’apertura del centro medico, assistono i loro connazionali in fuga dalla guerra civile che affligge il loro paese.

La clinica, gestita dal Malteser International, l’agenzia di soccorso internazionale dell’Ordine di Malta per gli aiuti umanitari, in collaborazione con International Blue Crescent, è la prima delle iniziative in programma per consentire ai rifugiati di avere accesso all’assistenza sanitaria in Turchia. 
Negli ultimi due anni con l’afflusso dei rifugiati la popolazione di Kilis è raddoppiata e, di conseguenza, i servizi sanitari sono sotto pressione.

“I rifugiati siriani che non possono essere ricoverati a lungo in ospedale a causa dell’arrivo di pazienti turchi vengono trasferiti alla clinica per continuare a ricevere le cure di cui necessitano”, spiega il Dr. Boris Budosan, consulente per la salute mentale del Malteser International.
”La clinica fornisce cure riabilitative ai feriti di guerra e ai pazienti affetti da disturbi cronici quali il diabete. Assicura inoltre cure postnatali e controlli medici”, aggiunge Budosan. “Abbiamo anche due psicologi e un assistente sociale che prestano cure di pronto soccorso psicologico e sostegno psicosociale per aiutare i pazienti ad accrescere le proprie capacità di recupero e di resistenza”.

Le autorità turche hanno elogiato il progetto e il sostegno fornito dal Malteser International. “È nostro dovere umano aiutare la popolazione siriana in questi giorni difficili”, ha dichiarato Mehmet Abdi Bulut, sindaco di Kilis, all’apertura della clinica. “Speriamo che la guerra in Siria termini e che i siriani possano vivere in pace nel proprio paese. Continueremo ad aiutare i rifugiati siriani per far fronte alle loro esigenze. Qui da noi sono i benvenuti”.

Il Malteser International fornisce assistenza medica, sociale ed aiuti di emergenza in Siria, Libano e Turchia dal luglio 2012.

Foto: Michael Swan, cortesia di The Catholic Register