Sovrano Militare Ordine
Ospedaliero di San Giovanni di
Gerusalemme di Rodi e di Malta

Il Principe El Hassan di Giordania ricevuto dal Luogotenente

02/12/2022

Il Principe El Hassan bin Talal di Giordania è stato ricevuto giovedì mattina al Gran Magistero dal Luogotenente di Gran Maestro dell’Ordine di Malta Fra’ John T. Dunlap e dal Gran Cancelliere Riccardo Paternò di Montecupo. “É per me un grande privilegio essere qui per la seconda volta”, ha esordito il principe giordano, ricordando la precedente visita nell’ottobre 2019.

Nel colloquio si è parlato di dialogo interreligioso, tutela dei diritti umani, assistenza umanitaria. Quello del dialogo interreligioso è un tema particolarmente caro al principe Hassan, che ha lanciato una serie di iniziative per promuovere il dialogo tra le fedi religiose e per costruire una società araba tollerante e pluralista. “Lottiamo sempre contro qualcosa, dovremmo invece iniziare a combattere per qualcosa”, ha affermato il principe hascemita che è Presidente del Royal Institute for interfaith Studies, che si dedica da numerosi anni a progetti per la promozione del dialogo e della pace tra Oriente e Occidente.

Il Grande Ospedaliere Fra’ Alessandro de Franciscis ha descritto l’esperienza maturata dall’Ordine di Malta in Medio Oriente, in particolare in Palestina, dove l’Ospedale della Sacra famiglia rappresenta un presidio sanitario indispensabile. Ha anche sottolineato il grave problema dell’esodo dei cristiani dal Medio Oriente.

Il Luogotenente ha ringraziato il principe Hassan per il suo personale sostegno alle attività dell’Ambasciata dell’Ordine di Malta in Giordania e nella realizzazione di alcuni suoi progetti. In particolare, per la gestione della clinica mobile, che consente di portare assistenza medico-sanitaria nelle aree più remote del regno hascemita e ai rifugiati iracheni e siriani. Il principe Hassan, dal canto suo, ha avuto parole di lode per le iniziative dell’Ambasciata, soprattutto quelle a favore delle terapie di riabilitazione per la salute mentale.

Su questa scia, l’Ambasciatore dell’Ordine in Giordania, Lorenzo Borghese ha presentato il progetto del Coro della Cappella Sistina Pontificia all’attenzione del Principe Hassan che ha accolto l’idea di ospitarlo in Giordania nell’ottobre 2023, definendolo un modo per “portare musicalità e armonia nella regione levantina”. Favorire il dialogo interreligioso attraverso le arti e la musica è uno degli obiettivi di questo progetto che vuole inoltre offrire l’opportunità a giovani talenti giordani di approfondire gli studi di musica sacra.

Le relazioni diplomatiche tra Ordine di Malta e Regno di Giordania sono state allacciate nel 2003. Oggi l’Ordine di Malta, attraverso la propria ambasciata in Giordania, sostiene anche la formazione di personale medico nell’ospedale italiano di Karak, a sud della capitale Amman. Nel marzo 2019, l’Ordine ha firmato un accordo con l’ospedale per finanziare parte della ristrutturazione dei reparti ostetricia e neonatologia.