Sovrano Militare Ordine
Ospedaliero di San Giovanni di
Gerusalemme di Rodi e di Malta

Crisi in Iraq: medicinali per 10.000 cristiani e minoranze sfollate

22/08/2014

L’inizio delle scuole significa che migliaia di rifugiati saranno presto senza casa.

Malteser International, l’Agenzia di soccorso internazionale dell’Ordine di Malta, assicurerà assistenza medica a 10.000 cristiani e minoranze sfollate nel nord dell’Iraq per un periodo di tre mesi. Una spedizione contenente farmaci, forniture mediche e articoli per l’igiene verrà distribuita nei campi intorno a Erbil attraverso la rete umanitaria dell’Agenzia che opera sul territorio.

“Il numero di rifugiati e sfollati continua ad aumentare. Le stime delle Nazioni Unite indicano che sono oltre un milione solo nel nord dell’Iraq”, riporta Oliver Hochedez, a capo del team in missione. “Oltre ai cristiani e alle minoranze che vengono perseguitate dalle milizie dello Stato islamico, ci sono anche molti rifugiati siriani che cercano sicurezza nella regione del Kurdistan”.

I bambini iracheni torneranno a scuola il 10 settembre. Questo significa che le migliaia di sfollati che stanno attualmente vivendo in edifici scolastici vuoti, dovranno trasferirsi in altri rifugi di emergenza, ha raccontato Hochedez.

Il Malteser International sta già pianificando il periodo successivo alla fase di emergenza. “I rifugiati avranno bisogno del nostro aiuto anche a medio-lungo termine, sia se continueranno ad essere sfollati, sia che saranno in grado di tornare alle loro case”, afferma il Dr. Juergen Clemens, che si è unito al team a Erbil giovedi scorso.

Per aiutare gli sfollati con una donazione al Malteser International:
https://www.secure-malteser-international.org/index.php?id=102073&L=1&waehrung=USD#c