Sovrano Militare Ordine
Ospedaliero di San Giovanni di
Gerusalemme di Rodi e di Malta

Gli ultimi interventi dell’Ordine di Malta in Ucraina e nella regione circostante

06/05/2022

 

Distrutti a Mariupol uffici e attrezzature dell’Ordine di Malta

Sotto il coordinamento di Malteser International, l’Ordine di Malta sta continuando a fornire assistenza alla popolazione ucraina, distribuendo attrezzature mediche, cibo, kit per l’igiene e garantendo sostegno psico-sociale in Ucraina e nei Paesi vicini. Solo in Ucraina le operazioni di assistenza hanno raggiunto 49 città, tra cui alcune attualmente sotto assedio, come Odessa, Sumy, Chernihiv, Kharkiv, Mykolaiv, Mariupol, Porkovsk, Zaporizhzhia. Purtroppo i locali dell’Ordine di Malta, più un furgone e una cucina mobile, sono stati distrutti negli attacchi missilistici avvenuti durante l’assedio di Mariupol. Negli attacchi sono andate perdute anche attrezzature e forniture mediche.

Molte associazioni dell’Ordine di Malta sono in prima linea per rispondere ai bisogni essenziali della popolazione. Stando agli ultimi dati, 7,7 milioni di persone sono sfollate nel Paese e circa 5 milioni hanno attraversato il confine per raggiungere i Paesi confinanti.

Il corpo di soccorso ucraino dell’Ordine di Malta fornisce continuo sostegno soprattutto per quanto riguarda l’assistenza sanitaria e la sicurezza alimentare e nutrizionale. Supporto per la salute mentale è garantito sia nell’est che nell’ovest dell’Ucraina, e a Leopoli e a Ivano-Frankivsk viene offerto un rifugio.

Oltre 2.300 tonnellate di aiuti (vestiti, coperte, attrezzature mediche e per l’igiene, coperture per il cibo, cucina da campo, letti e altre attrezzature) sono stati consegnati finora in Ucraina e nei Paesi vicini dall’Ordine di Malta Germania, che ha assistito circa 260.000 profughi feriti e malati, fornendo trasporto e alloggio.

Numerosi Gran Priorati, Associazioni e corpi di volontari dell’Ordine di Malta in altri Paesi europei hanno contribuito alla raccolta dei beni e al loro trasporto, oltre che alla raccolta di fondi.

L’Ordine di Malta Francia ha inoltre organizzato la raccolta e il trasporto di 3,3 tonnellate di aiuti umanitari per gli ospedali di Kiev e Leopoli, e altri seguiranno a Kharkiv e Khmelnytsky.

L’Ordine di Malta in Ungheria sta ampliando la portata delle sue operazioni di soccorso con hotspot a Beregsurány, Budapest, Debrecen, Miskolc e Győr, e sta gestendo magazzini e punti di raccolta delle donazioni in tutto il Paese.

L’associazione polacca sta aiutando i numerosi profughi che attraversano il confine, fornendo assistenza medica e sostegno logistico, così come alloggi. Equipe mediche del Corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta si sono unite all’associazione polacca.

La maggior parte delle attività è sostenuta dalla rete diplomatica dell’Ordine di Malta, incluso il trasporto di beni inviati in Ucraina dall’Ordine di Malta in Romania e l’offerta di alloggi temporanei in molti Paesi al confine con l’Ucraina.

Anche molte associazioni, dagli Stati Uniti all’Asia, hanno sostenuto le operazioni di soccorso con campagne di raccolta fondi e generose donazioni da parte dei loro membri.