Sovrano Militare Ordine
Ospedaliero di San Giovanni di
Gerusalemme di Rodi e di Malta

L’Ungheria ospita la conferenza regionale sull’Europa Centrale ed Orientale

15/10/2013

Tre importanti anniversari hanno portato il Gran Maestro Fra’ Matthew Festing in Ungheria dall’11 al 13 ottobre. I 900 anni dal riconoscimento ufficiale dell’Ordine da parte di Papa Pasquale II (1113-2013), l’85° anniversario dalla fondazione dell’Associazione Ungherese dell’Ordine (1928-2013) e il 25° anniversario dalla fondazione del servizio di assistenza ungherese dell’Ordine di Malta (1989-2014).

Ma la conferenza che si è svolta a Budapest – e che ha visto la partecipazione di oltre 200 persone provenienti da 12 paesi – non ha avuto solo un carattere celebrativo. E’ stata l’occasione per ragionare sulle iniziative sviluppate dall’Ordine in questa parte di Europa, anche alla luce dell’importante contributo fornito in Ungheria dallo sviluppo delle attività sociali, dove il servizio di assistenza dell’Ordine di Malta (MMSZ) interviene in numerose situazioni di disagio grazie al coinvolgimento di 20.000 volontari.

La sessione inaugurale si è svolta nella prestigiosa sede del parlamento Ungherese. Tra i relatori, il Vice Presidente del Parlamento Sándor Lezsák e il Vice Primo Ministro ungherese Zsolt Semjén, che hanno ribadito i legami storici di amicizia che esistono tra il Sovrano Ordine di Malta e l’Ungheria, le comuni radici cristiane, sottolineando con grande apprezzamento l’efficacia della collaborazione sviluppata attraverso numerose attività mediche e sociali nel paese e all’estero.

“Siamo riconoscenti al Parlamento Ungherese – ha affermato Fra’ Matthew Festing – per averci permesso di tenere la conferenza in quest’aula, la stessa che il 29 novembre del 2010 ha ratificato a larga maggioranza l’accordo di cooperazione stipulato tra l’Ungheria e il Sovrano Ordine di Malta. Questo accordo bilaterale è un importante strumento di lavoro che rafforza le attività sanitarie, di welfare e le iniziative umanitarie realizzate dall’Ordine di Malta in questo paese”.

“Il lavoro congiunto in favore dei profughi provenienti dalla Germania dell’Est nel 1989,” ha dichiarato il Grande Ospedaliere dell’Ordine di Malta Albrecht Boeselager, “ha rafforzato e reso ancora più forti i legami tra Ungheria e Ordine di Malta, interrotti a causa del regime comunista. Oggi, grazie all’instancabile opera di Padre Imre Kozma, fondatore e Presidente del servizio di assistenza dell’Ordine di Malta, ogni anno l’Ordine aiuta in Ungheria centinaia di migliaia di persone nel bisogno”.

Una mostra di poster ha illustrato ai partecipanti le attività svolte dalle istituzioni dell’Ordine di Malta in Albania, Lituania, Polonia, Romania Slovacchia, Ucraina e Ungheria.