Sovrano Militare Ordine
Ospedaliero di San Giovanni di
Gerusalemme di Rodi e di Malta

Ucraina: aperto un laboratorio di protesi per i feriti

28/09/2022

Inaugurato a Lviv, in Ucraina, un laboratorio mobile per la realizzazione di protesi per aiutare i feriti della guerra che hanno perso uno o più arti. L’iniziativa, il cui investimento è pari a 1 milione di euro, è stato realizzato nell’ambito di “Unbroken Ukraine”, il progetto realizzato grazie a Malteser Ukraine, l’organizzazione dell’Ordine di Malta che opera nel Paese.

‘Questo progetto è un ulteriore tassello dell’impegno dell’Ordine di Malta in Ucraina’ ha affermato il Grande Ospedaliere Fra’ Alessandro de Franciscis. ‘Ridurre la sofferenza e dare una speranza alle persone che hanno subito una amputazione violenta rientra nelle nostre priorità’.

‘Abbiamo iniziato a parlare di questa idea solo a giugno. Abbiamo trovato subito una soluzione perché in tempo di guerra bisogna agire rapidamente. Questo laboratorio mobile, che abbiamo acquistato dal leader mondiale delle protesi Ottobock, è una soluzione rapida ed efficace per aiutare le persone che hanno perso uno o più arti a causa della guerra in Ucraina’, spiega Pavlo Titko, responsabile del Malteser Ukraine. Il progetto è realizzato con il sostegno finanziario del Ministero degli Esteri tedesco e su iniziativa del Ministero della Salute tedesco.

L’Ordine di Malta continua ad essere molto impegnato in varie località dell’Ucraina. Nella regione della capitale Kiev gestisce la distribuzione di pacchi alimentari e aiuti umanitari sostenendo le fasce più deboli della popolazione. Tali interventi sono resi possibili grazie alla cooperazione dell’Ambasciata dell’Ordine di Malta in Ucraina con l’Amministrazione regionale di Kyiv, e grazie all’azione di Malteser Ukraine e Malteser International, l’agenzia di soccorso internazionale dell’Ordine di Malta, che coordina a livello globale gli interventi dell’Ordine per aiutare la popolazione ucraina.