Sovrano Militare Ordine
Ospedaliero di San Giovanni di
Gerusalemme di Rodi e di Malta

Giornata internazionale della donna: l’Ordine di Malta sostiene le vittime di violenza

08/03/2013

La Giornata internazionale della donna è stata istituita per aumentare la consapevolezza della vulnerabilità e dello stato di diseguaglianza delle donne in tutto il mondo. Oggi i programmi dell’Ordine di Malta offrono sostegno alle donne in alcune delle regioni più violente del pianeta.

Nella provincia del Sud Kivu, teatro di scontri e violenze nella Repubblica Democratica del Congo, l’Ordine di Malta fornisce assistenza psicologica e cure mediche alle donne che sono state vittime di violenza, stupri e altre atrocità. Caratteristica distintiva del conflitto nella regione è infatti la violenza sessuale: lo stupro viene utilizzato come arma strategica e le donne vivono nella costante paura di subire aggressioni.

Dal 2003 l’agenzia di soccorso internazionale dell’Ordine di Malta, Malteser International, fornisce sostegno e cure a migliaia di donne nella regione. L’Ordine sostiene diversi centri traumatologici, lavora in 5 zone sanitarie e in circa 60 centri medici della regione, dove il trattamento comprende la ‘Profilassi post esposizione’ per ridurre il rischio di infezione da HIV. Il programma umanitario mette a disposizione delle vittime di violenze, e di altre donne vulnerabili che vivono in condizioni di estrema povertà, mezzi di auto sostentamento per ridurre l’esclusione sociale.

A dieci anni dall’avvio delle attività, l’attuale responsabile del programma del Malteser International nel Paese africano ha affermato: “Abbiamo constatato che la forte mobilitazione e sensibilizzazione all’interno della comunità, grazie al lavoro umanitario in generale, e a quello del Malteser International in particolare, e alla collaborazione con le autorità locali, ha portato ad una migliore “gestione” e ad una maggiore prevenzione dei casi di violenza sessuale nella regione”.