Sovrano Militare Ordine
Ospedaliero di San Giovanni di
Gerusalemme di Rodi e di Malta

Il Padiglione Sainte Fleur: maternità di riferimento per il Madagascar

14/09/2012

Tra le maggiori novità qualità dell’assistenza e ricerca pediatrica

Fin dalla sua inaugurazione – avvenuta nel 1999 – Ordre de Malte France è responsabile della gestione del Padiglione Sainte Fleur che opera nel Centro Ospedaliero Universitario di Antananarivo in Madagascar. Inserito nella divisione “Madre e Figlio”, con oltre 1.860 nascite e 12.400 visite mediche all’anno questa maternità è la più importante di Antananarivo. Il Centro assicura l’assistenza alle pazienti, contribuendo a prepararle con serenità e a partorire in tutta sicurezza.

Il 23 agosto scorso, Jacques Raymond, direttore del Padiglione Sainte Fleur, e il professor Christophe Rogier, direttore dell’Istituto Pasteur di Antananarivo, hanno firmato una convenzione che ha per obiettivo il miglioramento delle cure per i bambini con sindrome infettiva. Questa convenzione si inserisce in uno studio epidemiologico condotto dall’Istituto Pasteur, che si propone di studiare l’impatto delle infezioni resistenti agli antibiotici nei neonati e nei bambini fino a 2 anni.

Per migliorare ulteriormente il potenziale tecnico del Padiglione Sainte Fleur, è stata appena completata la ristrutturazione di una sala operatoria ginecologica. Realizzata nel quadro del potenziamento delle infrastrutture iniziato diversi mesi fa, ha consentito un importante miglioramento delle condizioni igieniche durante le operazioni con taglio cesareo.

Il Padiglione Sainte Fleur ha uno staff di 79 dipendenti, tra cui 13 medici. Attualmente dispone di 56 posti letto, 3 sale operatorie e 4 sale parto. Offre anche di un servizio di neonatologia con due incubatrici di Livello 1 (infermieristica) e due letti di terapia intensiva neonatale che permettono di assistere ogni anno circa 250 bambini nati prematuri.

Categoria: Notizie