Sovrano Militare Ordine
Ospedaliero di San Giovanni di
Gerusalemme di Rodi e di Malta

Il pellegrinaggio a Santiago de Compostela

03/10/2022

Presenti il Luogotenente di Gran Maestro, il Gran Commendatore e il Grande Ospedaliere

“Voglio ringraziarvi milioni di volte per tutto quello che state facendo per me e per l’enorme impegno profuso affinché tutto vada bene! Dio vi ricompenserà dal cielo!”. Con questo messaggio, pieno di gioia e riconoscenza, un giovane disabile ha voluto ringraziare i volontari spagnoli del progetto “El Camino sobre ruedas” (“Il Cammino su ruote”), che hanno accompagnato lui e altri disabili in sedia a rotelle, lungo il Cammino di Santiago de Compostela.

Il gruppo di 22 persone è partito a piedi il 26 settembre scorso dal comune di Villar de Mazarife per raggiungere, con un pellegrinaggio in sette tappe di 16 chilometri ciascuna, la Cattedrale di Santiago de Compostela, presso la quale si trovano le reliquie dell’Apostolo San Giacomo, la cui tomba venne scoperta all’inizio del IX secolo.

Ad accompagnare il gruppo nell’ultima tappa del pellegrinaggio organizzato dall’Associazione spagnola dell’Ordine di Malta, da Monte do Gozo fino alla Piazza dell’Obradoiro, vi erano anche il Luogotenente di Gran Maestro, Fra’ John Dunlap, il Gran Commendatore, Fra’ Emmanuel Rousseau, il Grande Ospedaliere, Fra’ Alessandro de Franciscis e Fra’ Roberto Viazzo, membro del Sovrano Consiglio.

Sabato sera, nel monastero di S. Martin Pinario, si è svolta la Santa Messa celebrata dal Vescovo ausiliario di Santiago, Don Francisco Jose Prieto. Il giorno successivo il Luogotenente di Gran Maestro ha visitato il Centro internazionale per l’accoglienza del Pellegrino dove ha incontrato la squadra di medici e volontari che prestano servizio nel posto di primo soccorso.
Infine, domenica è stata celebrata la “Messa del Pellegrino” dall’arcivescovo di Santiago de Compostela, cappellano conventuale “ad honorem” dell’Associazione spagnola, Julián Barrio. Il Luogotenente di Gran Maestro Fra’ John Dunlap ha letto le Invocazioni e le Offerte all’Apostolo. La Messa è stata seguita da un incontro tra l’arcivescovo e tutti i pellegrini, circa 75, nel Chiostro della Cattedrale.

Il pellegrinaggio a Santiago di Compostela è particolarmente caro all’Ordine di Malta. Lungo il percorso del ‘cammino’ vi sono ostelli, ospedali e chiese fondate dall’Ordine per assistere i pellegrini, fin dall’XI secolo, quando i cavalieri arrivarono nella penisola iberica. Ancora oggi l’Associazione spagnola dell’Ordine di Malta gestisce l’ostello di Cizur Menor, a Pamplona, e l’ostello di Villalcazar de Sirga, a Palencia, che è stato ristrutturato per accogliere i pellegrini con difficoltà motorie. In virtù di un accordo con l’Arcivescovado di Santiago di Compostela, l’Ordine di Malta gestisce da 20 anni il posto di primo soccorso nella tappa finale del ‘cammino’.

L’Anno Santo Compostelano, che si celebra ogni volta che il 25 luglio cade di domenica, è iniziato nel gennaio 2021, ma è stato esteso per decisione di Papa Francesco a tutto il 2022 a causa del perdurare della pandemia. La Porta Santa resterà aperta fino al 31 dicembre di quest’anno.